Star Look (sub) Way: Adele

Adele: fa piangere orde di gente con le sue canzoni. Famosa un tempo per il suo fisico mooolto curvy, ora ha avuto una svolta salutista ed è solo curvy. Look: amante dei vestiti neri, ha sempre azzeccato il tipo di abbigliamento consono al suo fisico apparendo sempre elegante e raffinata. Punto di forza della cantante è lo sguardo felino, ottenuto grazie a bellissimi make-up realizzati con ombretti naturali, eyeliner stile anni ’60 e ciglia finte per intensificare lo sguardo. Accessorio che ha proposto: eyeliner e ciglia finte come se non ci fosse un domani....

Kiave e il suo “Stereo Telling”

Anno nuovo, progetti nuovi. Molti artisti, quando il nuovo anno fa capolino, si ripetono fra loro questa frase come un mantra, nella speranza che il giro intorno al sole che deve iniziare porti buone nuove. Il 2016 è un anno che si prospetta molto produttivo, e come sempre le “buone nuove” arrivano puntuali. Il rapper cosentino Kiave ha appena fatto uscire il suo quarto album. Si tratta di Stereo Telling, in uscita per l’etichetta Macro Beats. Ovviamente la redazione di Punchlinerz non poteva di certo esimersi dal dare un ascolto ad un lavoro cosi atteso sicché, spinti da una forza a metà fra il curioso e la voglia di sentire finalmente un prodotto di qualità, abbiamo spulciato per voi il lavoro di Mirko. Il concept prevede un album diretto e sincero, con la presenza di alcuni featuring fra cui: Hyst, Johnny Marsiglia, Killacat, e il produttore Fid Mella. Sin dalla prima traccia possiamo sentire un artista che ha avuto modo e tempo di riflettere e di scavare affondo nel cesto dei pensieri, tirando fuori un sunto, un simulacro che viene riversato magistralmente su carta. Togliendo per un attimo gli occhiali dei gusti personali, ho cercato di analizzare qualche traccia per i lettori del sito.  Le tracce: Il disco si apre con il pezzo “MK Ultra”, prodotto da Fid Mella, e quel che appare è una profonda riflessione sulla condizione di libertà e sull’HipHop in quanto tale: una sorta di sfogo personale. Un beat pauroso ed avvolgente condito da un rap tecnicamente scarno che ci permette di soffermarci ancor di più sui concetti. Come suo solito l’artista,in questa traccia,accenna anche...

Star Look (sub) Way: Adam Levine

Adam Levine: tipo macho ma non troppo, con i suoi occhi verdi e i suoi tatuaggi sempre in vista il cantante dei Maroon 5 è il sogno erotico di parecchie pulzelle… me compresa. Look: in quasi tutte le foto la sua uniforme è t-shirt basic e jeans. Predilige i giubbini di pelle stile biker da vero bad boy. A volte si lancia in abbinamenti tipo canotta e pantalone stretto: è l’unico al mondo che non appare un tamarro, ma dannatamente sexy. Nelle occasioni ufficiali predilige completi neri dal taglio slim. Accessorio utile che ha proposto: noi vorremmo che proponesse (spesso) il nudo integrale… Ascolta&Guarda: Sugar...

Fantacinema

“L’ULTIMO BACIO” Regia: Gabriele Muccino Cast: Robert De Niro, Carlo Verdone Genere: Drammatico/Sentimentale Roma, Giulio (Robert De Niro) e Carlo (Carlo Verdone) sono grandi amici fin dalla loro infanzia, il carattere docile e impacciato di Carlo, cresciuto nella bambagia, si contrappone a quello spudorato e seducente di Giulio, figlio di un umile idraulico. La loro amicizia sarà messa a dura prova da un ricordo che cambierà per sempre le loro vite. Giulio era fermo davanti la porta da dieci minuti ormai, era emozionantissimo, non vedeva Carlo da anni ma gli voleva ancora molto bene. Con un po di coraggio suonó il campanello, gli aprì il maggiordomo: “Salve, si accomodi, il signor Carlo la sta aspettando in soggiorno, mi dia pure il cappotto.” Giulio lasció il cappotto al maggiordomo e si diresse verso il salotto, aveva il cuore in gola. Non appena i due vecchi amici si videro scoppiarono in lacrime e la loro gioia si palesò in un lungo abbraccio. “Allora Giulio raccontami, cosa hai fatto tutto questo tempo?” disse Carlo mentre faceva cenno a Giulio di sedersi. “Sono andato a letto presto.” rispose lui. Carlo era invecchiato, il bambino timido e imbranato si era trasformato in un avvocato di successo come suo padre e suo nonno prima di lui. I due amici iniziarono a parlare del passato, ricordando i tempi felici della scuola, delle prime sigarette e dei primi amori. “Ti ricordi di Elisa? Era uno schianto quella ragazza, ero veramente innamorato di lei ma lei, ovviamente, era cotta di te.” “Suvvia Giulio, era figlia di un alcolista e di una parrucchiera, tuo padre ti avrebbe ucciso, ti ho salvato la...